Degrado istituzionalizzato

Pensatore

Le istituzioni vanno salvaguardate e rispettate attraverso comportamenti sobri e misurati che rispecchino in maniera coerente l’etica, ovvero l’insieme dei principi morali, richiesta per ricoprire le più importanti cariche dello Stato. Può dunque essere Capo dello Stato chi si dimostra palesemente incoerente, chi smentisce se stesso senza neanche aspettare che il gallo canti? Si può confondere l’ipocrisia e l’incoerenza con la generosità? Può un atto figlio di una menzogna generare rispetto ed ammirazione? Napolitano, per sua stessa ammissione ( Cit.: “Una mia rielezione sarebbe al limite del ridicolo 14/04/2013”.), si copre di ridicolo svalutando la sua carica e con essa uno Stato intero. Chiedo a lui un atto di dignitosa rinuncia. Chiedo ai parlamentari che lo hanno eletto l’impegno di non ricandidarsi poiché manifestatamente incapaci di rispettare la volontà dei propri elettori. Chiedo infine agli italiani di conservare la memoria di questi giorni e rispolverarla nei congressi e nelle cabine elettorali.

Tony Mariotti 21/04/2013

The URI to TrackBack this entry is: https://laboratorioglobale.wordpress.com/2013/04/21/degrado-istituzionalizzato/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: